Aspetti, Case e Segni

 


 

 

 

Il tema natale dell’imprenditore e politico Silvio Berlusconi(1) , ci mostra un Giove con parecchi aspetti dinamici nella 3° casa: il pianeta è infatti coinvolto in un quadrato a T che si forma tra la congiunzione Luna/Saturno in 6° e Nettuno in 12°.

 

Notiamo subito che un Giove molto afflitto non ha impedito assolutamente (anzi probabilmente ha favorito) un poderoso arricchimento del personaggio in questione: salta subito all’occhio che il punto di forza di questo tema risiede nella compensazione di quel Giove afflitto in 3° e cioè estrema importanza data alla capacità oratorie e dunque di persuasione mediante le parole (=Giove) e ai mezzi di comunicazione con i quali ha raggiunto il successo.

 

E' vero che un Giove in domicilio così afflitto, può esporre anche alla possibilità di "dire la classica frase di troppo", ovvero di proverbiali "gaffe" (=Giove e le parole imprudenti), nelle quali il nostro è più volte incappato. Però, nello stesso tempo, è stata probabilmente l'arma e la molla interiore che gli ha permesso di affermarsi, anche perchè, vedendo il resto della sua carta natale, cosa potrebbe motivare il grandissimo successo di quest’uomo, che è partito da condizioni familiari e sociali tutto sommato normali? (Luna in 6° afflitta e congiunta a Saturno, rettore della 4°)

 

Vedendo gli altri fattori della carta osserviamo una 1° casa spettacolare con Sole e Mercurio, nonché un largo trigono di Marte a Urano in 8° (capacità, opportunismo e decisione negli affari) e un sestile molto stretto dello stesso Marte a Venere in 2° e della Luna con Urano in casa 8°. Tutti aspetti che parlano proprio di guadagni e maneggio di denaro, talento e fiuto negli investimenti e nella compra-vendita, il tutto confermato poi da una Venere piazzata in casa 2° che regge sia il Sole che l'Ascendente in Bilancia.

 

La congiunzione Sole/Mercurio in 1° dona, inoltre,  un carisma molto forte e una capacità di attirare l’attenzione quasi in modo immediato (in effetti credo che non avrebbe sfigurato nemmeno come attore o cantante), mentre Marte in 11° sestile a Venere in 2° fa pensare alla capacità di accaparrarsi amicizie e conoscenze unendo l’utile al dilettevole. Insomma, essendo forte l’elemento Bilancia, possiamo definire il nostro come una persona diplomatica, ma determinata, insomma una “mano di ferro” in “guanti di velluto” che di sicuro è indice di successo altamente probabile in molti campi.

 

Tutto questo sembra confermare quanto detto sopra a proposito della cooperazione fra aspetti dinamici e armonici: abbiamo gli ingranaggi di questo tema, rappresentati dal quadrato a T coinvolgente Giove e gli altri pianeti, che propongono un funzionamento atto a migliorare le condizioni economiche (=Giove) e le relazioni e conoscenze puntando in alto nella scala sociale (3° casa) e il carburante composto dalla congiunzione Sole/Mercurio e gli altri aspetti suddetti che permette di realizzare quanto proposto dagli aspetti dinamici.

 

Va comunque fatta una precisazione. Un Giove così afflitto, anche se dona questa capacità di realizzare, non è detto che poi dia la felicità  e l’appagamento, nonostante un grande successo: anzi la persona ha raggiunto queste mete proprio perché non si accontenta mai di niente e quindi, se a livello pratico ha raggiunto il suo scopo, è da discutere se poi possa sempre goderne pienamente a livello di gioia e felicità personale.

 

 

 

<<Pagina precendente              Pagina successiva>>

 

(1) Silvio Berlusconi, 29 Settembre 1936 ore 6 Milano

 

Home Page